Mamma voglio imparare a vedere meglio

Mamma voglio imparare a vedere meglio

da | Giu 14, 2021 | Uncategorized | 0 commenti

MAMMA VOGLIO IMPARARE A VEDERE MEGLIO

Ora che la scuola è finita, guardando dietro di noi vediamo come le scie tracciate dai giorni della pandemia siano intrise di storie…  Alcune , come quella che ho deciso di pubblicare di una mamma e di suo figlio alla prese con un calo visivo,  testimoniano come si può affrontare insieme una difficoltà senza perdersi d’animo e con la ferma volontà di mettere in cima ad ogni cosa la fiducia nelle proprie possibilità , fra quarantene e didattiche a distanza…. Gli occhi di molti bambini e ragazzi sono stati penalizzati dall’effetto delle restrizioni pandemiche e tuttavia queste , come nel racconto di questa mamma, possono d’altro canto diventare strumenti per aprirsi a nuove possibilità che ci fanno dire “io voglio vedere meglio!” Buona lettura!

I miei occhiali sono troppo forti

Vorrei raccontare la nostra storia poiché credo sia la storia di molti …..io e mio figlio abbiamo conosciuto Stefania a Dicembre 2020 dopo l’ennesima visita oculistica dove ci dicevano che la miopia era peggiorata e che tutto ciò era normale poiché  il ragazzo stava crescendo e che non potevamo fare nulla per cambiare questa situazione. Mio figlio era molto demoralizzato e si sentiva impotente, ma i veri problemi arrivarono nel momento in cui ritirammo i nuovi occhiali. Nicola non riusciva a portarli gli davano fastidio diceva “mamma sono troppo forti non fanno per me, non ci vedo bene”…,cambiammo le lenti ma al ritiro di nuovo non riusciva a portarli. Fu a quel punto che iniziai una ricerca su come poter aiutare mio figlio e arrivammo a Stefania e al metodo Bates. Purtroppo il periodo di pandemia non ci permetteva di raggiungerla poiché fuori regione ma non ci siamo persi d ‘animo e iniziammo a vederci on line. Nicola iniziò con entusiasmo e dedizione ed  imparò fin da subito quegli esercizi che gli permettevano di rilassare gli occhi .Infatti sempre causa covid passava ore e ore con la didattica a distanza e anche i compiti e tutte le altre attività (dal catechismo allo sport al parlare con gli amici )avvenivano tramite schermo. Nel frattempo ci incontravamo via skipe con Stefania ogni settimana e i restanti giorni  in una manciata di minuti ma ogni giorno Nicola svolgeva gli esercizi che lo aiutavano a rilassare la vista  e come lui stesso ripeteva, ad averla  sempre più nitida. Nel frattempo avevamo cambiato gli occhiali, le lenti sottograduate  erano più adeguate ai suoi occhi e quindi riusciva a portarle senza fastidi.  Naturalmente appena le restrizioni si sono allentate abbiamo iniziato a vederci in presenza con Stefania e a continuare il nostro percorso. Nicola in questo periodo ha preso consapevolezza della sua vista e di tutto ciò che esiste al di là della ” lente “ed è fermamente convinto di continuare su questa strada in quanto sente beneficio da ciò che sta imparando anche quando indossa gli occhiali.. Un grazie speciale a Stefania che lo sta supportando nel superare le difficoltà che incontra giornalmente e nell’apprezzare i costanti miglioramenti.

 

 

Ciao, sono Stefania, la mente e il corpo che c’è dietro a Visuàlia. Ti do il benvenuto nel mio blog, qui troverai articoli interessanti relativi al benessere visivo e fisico. Troverai storie, articoli dedicati ai percorsi che offro e gli eventi in programma.

TI POTREBBE INTERESSARE…

Miopia e Metodo Bates

Miopia e Metodo Bates

Miopia e metodo Bates La testimonianza di Cristina racconta una storia che...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *